American’s Cup 2013, alla Bit il sindaco De Magistris

Conferenza Stampa American's Cup 2013
Conferenza Stampa American’s Cup 2013

NAPOLI – Il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris questa mattina è intervenuto alla Bit di Milano per la presentazione dell’American’s Cup 2013 che si terrà a Napoli dal 16 al 21 aprile. Ha dichiarato De Magistris: “Il video che abbiamo visto rappresenta la forza della bellezza. Se noi italiani ci rendessimo conto di quanto la bellezza contribuisce ad affrontare la crisi morale, economica e politica e se sapessimo far fruttare il grande binomio economico turismo-cultura, avremmo un Paese migliore. La Coppa America 2012 per Napoli è stata una sfida vinta in due modi: con una grande e proficua collaborazione istituzionale e con la bellezza del nostro Golfo. Le regate portarono sul lungomare 500 mila persone, nella sola giornata di Pasquetta. Migliaia di persone si sono riprese il lungomare di Napoli fino a quel momento dominato delle macchine e dei rumori dei clacson. Quel giorno decidemmo di lasciare aperto alle persone e chiuso alle macchine, per sempre, quel lungomare. Se non ci fosse stata l’ America’s Cup e quel mezzo milione di persone scese in strada, non si sarebbe determinato tutto questo. Abbiamo voluto anche quest’anno questa manifestazione perchè è un volano per l’economia e per il rilancio dell’immagine di Napoli nel mondo. Prima della Coppa America l’immagine che circolava della nostra città era quella della Napoli dei rifiuti. Grazie al lavoro fatto ed grazie a queste immagini rilanciate dai siti internet, ora si parla soprattutto delle bellezze naturali e artistiche del Golfo. Dopo la Coppa America. Napoli è stata scelta come location per altri eventi sportivi: la Coppa Davis, l’Nba, il Beach Volley ed, a maggio, tornerà, dopo 50 anni, la grande Partenza del Giro d’Italia. Eventi che hanno visto una straordinaria partecipazione di cittadini e cittadine, turisti, appassionati e sportivi. Una partecipazione e un entusiasmo che solo la città di Napoli sa regalare. Ora dobbiamo concentrarci su aprile. Rispetto allo scorso anno ci saranno diversi cambiamenti e miglioramenti da apportare proprio per permettere una maggiore partecipazione e interazione di tutti. L’evento deve vivere di più prima, durante e dopo. Ci dovranno essere giornate di musica, incontri. Noi abbiamo l’ambizione di rendere sempre di più Napoli un luogo con una forte dimensione internazionale. Mi sono sentito lusingato ed orgoglioso quando ho sentito dire che Napoli è una cornice unica per chi ama il mare e la barca. Uno scenario straordinario per eventi sportivi e culturali resi unici dalla partecipazione e dall’entusiasmo dei napoletani”.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=Viddq28jPoo

Julie Italia: l’American’s Cup alla Bit

Stampa