Da oggi e fino al 17 giugno al via la 19° edizione di CORSO POLONIA, il festival della cultura polacca

MAŁGORZATA DMITRUK senza titolo, 2001 lana, acrilico, anitex
MAŁGORZATA DMITRUK
senza titolo, 2001
lana, acrilico, anitex

Roma – Arte, musica e letteratura animeranno “Corso Polonia”, il festival della cultura polacca, di scena da oggi, 31 maggio, al 17 giugno 2022. La manifestazione, organizzata dall’Istituto Polacco, propone un ricco calendario di eventi che celebreranno la cultura polacca. Si parte questa sera (ore 19.00), con la mostra MINIATURE, di Malgorzata Dmitruk, curata da Gabriella Cardazzo e Giuliana Carbi, allestita nella sede dell’Istituto Polacco in Palazzo Blumenstihl (Via Vittoria Colonna 1, Roma) seguita dal concerto multimediale di Jacaszek e Jerzy Osiennik, artisti ispirati alle opere di Sakrat Janovic (1936 – 2013), scrittore polacco di nazionalità bielorussa, attivo a Krynki e impegnato nella ricerca dell’identità di questo paese nel contesto europeo. La guerra in Ucraina sarà al centro della mostra fotografica WAR DREAMS di Jean-Marc Caimi & Valentina Piccinni, in programma Martedì 7 giugno (ore 18.00) alla Interzone Galleria (Via Macerata, 46). I due fotografi, insieme allo scrittore e saggista Francesco Cataluccio, saranno protagonisti anche dell’incontro all’Istituto Polacco SUL FILO DELLA GUERRA di giovedì 9 giugno alle ore 18.30. Riflettori puntati il 14 giugno su Tomasz Wolski, uno dei registi più interessanti e apprezzati a livello internazionale della nuova scena polacca del documentario, che arriva per la prima volta in Italia, offrendo invece uno sguardo storico sulla lotta per la libertà nella Polonia del periodo comunista, il regista incontrerà il pubblico romano presso lo “Spazio Apollo 11” (ore 20.30 Via Bixio, 80 /A), dove verrà proiettato 1970 (PL 2021, 70′), documentario premio speciale della giuria al festival Visions du Réel. Il 16 giugno ore 19.30, questa volta all’Istituto Polacco di Roma, seguirà la proiezione di An Ordinary Country (PL 2020, 51′), premio della giuria Clinique de Genolier a Visions du Réel. Protagonista della serata conclusiva, il 17 giugno alle ore 21:30, l’ensemble “Giardino di Delizie”, che proporrà il concerto “Alla polacca” nei Giardini dell’Accademia Filarmonica Romana (Via Flaminia 118). Le musiciste propongono un viaggio in Polonia attraverso gli occhi dei diversi compositori europei e polacchi che vi hanno vissuto, lavorato o viaggiato tra XVII e XVIII secolo. Ascolteremo così le musiche di compositori attivi alla corte del re Sigismondo III Vasa, come Tarquinio Merula, Adam Jarzebski, Marcin Mielczewski, e di Georg Philipp Telemann, affascinato dalla musica che ebbe modo di ascoltare durante i suoi viaggi attraverso la Polonia. Il concerto, organizzato in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana nell’ambito del festival estivo I Giardini della Filarmonica 2022 – “fluid”, sarà anche l’occasione per festeggiare i 30 anni d’attività in Italia dell’Istituto Polacco di Roma. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito ad eccezione del concerto finale in programma presso l’Accademia Filarmonica Romana.
A cura di Luigi De Rosa

Link utili: http://www.istitutopolacco.it

Ensemble "Giardino di Delizie"
L’ensemble “Giardino di Delizie”

Stampa