Saranno 12 le imbarcazioni della flotta WWF Italia nel 2022

Nella foto la naturalista Laura Pintore del Wwf Italia
Nella foto la naturalista Laura Pintore, tra i protagonisti, de “Le Vele del Panda”.

Roma – Saranno 12 le imbarcazioni della flotta del Wwf Italia quest’anno, che salperanno dai più importanti porti italiani, per offrire agli amici del Panda nuove opportunità di vivere il mare e imparare a conoscere i cetacei, animali straordinari, la cui conoscenza ci permetterà di tutelarne la vita e gli habitat al meglio, tra tutti ricordiamo lo zifio, il grampo e il globicefano, animali che per molti di noi rimangono dei perfetti sconosciuti mentre invece sono i rappresentanti di un mondo straordinario quello dei mammiferi marini. Nel 2021 naturalisti, guide whale watching del WWF e turisti hanno raccolto dati per più di un centinaio di avvistamenti tra balenottere, delfini, capodogli, zifi, tartarughe e squali. I dati raccolti sono stati poi integrati in un data base che il WWF metterà a disposizione di enti di ricerca e università per lo sviluppo di tesi universitarie e progetti di conservazione. L’intento è anche quello di fornire  i dati alle università e alla IUCN – Unione Internazionale per la Conservazione della Natura. In questi giorni sono salpate finalmente le nuove crociere del WWF – Vele del Panda, il progetto dunque, nato nel 2019, prosegue a vele spiegate, passateci la battuta, e sarà ancora una volta focalizzato sulla tutela e salvaguardia della fauna marina che integra l’attività di ricerca e monitoraggio dei cetacei nel Santuario Pelagos organizzato con WWF Travel, Sailsquare e inserito nella Campagna WWF GenerAzioneMare.

a cura di Luigi De Rosa

Link utili: https://www.wwf.it/

Stampa