Ospedale Unico a Sant’Agnello: Soresa appalterà progetto e lavori

gennaro-sosto-asl
Gennaro Sosto

Promessa mantenuta. Sorrento e la Penisola Sorrentina avranno un nuovo ospedale, un ospedale unico  rispetto agli attuali due nosocomi di Vico e Sorrento, che rappresenta la risposta tanto attesa alla riorganizzazione della sanità territoriale con la disponibilità di 200 posti letto rispetto ai 140 di oggi. Il direttore Generale dell’Asl Na 3 Sud ha firmato la delibea che affida alla Soresa (centrale di committenza) l’espletamento della gara per realizzare questo ospedale a servizio delle due costiere (sorrentina e amalfitana) e che sorgerà a Sant’Agnello nell’area attualmente occupata dal distretto sanitario e che impegnerà un’altra area limitrofa donata al Comune di Sant’Agnello proprio con la finalità di realizzarvi una struttura di assistenza socio-sanitaria. L’opera costerà circa 65 mln di euro
di cui i lavori di architettura sono stimati in 7mln e 157.403,76 euro. Di questi, 3 milioni e mezzo sono destinati ai servizi di progettazione, circa 800mila euro per l’Iva; 2 milioni e 600mila euro circa per l’esecuzione dei lavori di ingegneria e architettura (direzione lavori, coordinamento sicurezza in fase di esecuzione e così via).
La notizia della delibera è stata accolta con grande entusiasmo e soddisfazione in Penisola Sorrentina, in particolare modo dai sindaci di Meta Giuseppe Tito, di Sant’Agnello Piergiorgio Sagristani e di Piano di Sorrento Vincenzo Iaccarino. Quest’ultimo in particolare ha visto coronato un impegno svolto in primo persona nel corso di dieci anni per ottenere l’adesione di tutti gli enti locali al progetto e far predisporre tutti gli atti propedeutici affinchè la Regione Campania disponesse di una progettazione utile per l’ammissione a finanziamento dell’opera. “Sono contento per tutti i Cittadini che potranno avere una sanità più efficiente in una struttura moderna e con dotazione tecnologiche all’avanguardia – ha dichiarato Iaccarino – e questa è la più importante opera che sarà realizzata in Penisola Sorrentina nei prossimi anni. Se consideriamo che le altre due sono state il depuratore di Punta Gradelle e la Galleria Castellammare-Seiano che hanno richiesto decenni per vedere la luce, oggi abbiamo a protato di mano un progetto che è già nella fase di gara e che, come preannunciato dal Governatore De Luca recentemente a Sorrento, potrebbe essere realizzato, dall’atto di affidamento, entro tre anni. Insomma siamo a una svolta decisiva e dobbiam oessere tutti soddisfatti per questo importante risultato”. (ROMA – 19/12/2019 Rosa Benigno)

Stampa