Piano di Sorrento. “Un grande amore” le processioni di Pasqua

Anna Laudati e Michele Gargiulo sulle processioni. Sorrentochannel.tv
Anna Laudati e Michele Gargiulo sulle processioni. Sorrentochannel.tv

Michele Gargiulo, priore dell’Arciconfraternita “Morte e Orazione” di Piano di Sorrento, ha spiegato alle telecamere di Sorrentochannel.tv le caratteristiche e i valori rappresentati dalle processioni pasquali, una tradizione che diventa devozione e coinvolge centinaia di confratelli, giovani, adulti e anziani che arrivano puntuali all’appuntamento lasciando famiglia e lavoro, in un rito sacro e di profonda fede, nella notte del Giovedì con la Madonna che erra alla ricerca di Gesù, nella notte tra il giovedì e il venerdì Santo alle 2.45, e il venerdì sera con la processione del Cristo Morto.

La novità di quest’anno, oltre all’aggiunta di alcuni “pezzi”, lampioni, lanterne ed altro, che verranno portati in processione arrivati direttamente dalle confraternite di Madrid, è rappresentata dalla presenza dell’attore Luciano Bertoli che nella notte tra giovedì e venerdì sulle scale della Basilica di San Michele a Piano di Sorrento, interpreterà la storia di quest’anno dal titolo “Un grande amore” che aprirà l’uscita della processione nera.

Altra caratteristica delle processioni dell’Arciconfraternita “Morte e Orazione” – ha spiegato Michele Gargiulo – è che tutti i confratelli sono incappucciati, questo in segno di devozione ma anche di umiltà, poichè non è importante il ruolo che si ha in processione ma la fede e i valori che la vita, la morte e la passione di Gesù Cristo hanno insegnato a tutti i cristiani.

Stampa