PD, recuperiamo il mare e il fiume Sarno

Fiume Sarno
Fiume Sarno

NAPOLI – Il PD sta conducendo un’impegnativa azione politica e istituzionale per il recupero del mare e il disinquinamento del fiume Sarno. Questo aiuterebbe lo sviluppo e la saluta delle città della fascia costiera ed in particolare di Castellammare di Stabia.
Alcuni passi in avanti si sono fatti. Adesso è il momento di produrre una svolta seria per far si che la prossima stagione balneare sia diversa da quelle vecchie caratterizzate da divieti e allarmi sulla qualità del mare.
IL PD nei prossimi giorni compirà i seguenti passi:
    presenterà  un’interrogazione in sede di Consiglio regionale per chiedere il perché dei ritardi nella messa in funzione del nuovo depuratore a Foce Sarno, sul riavvio dei lavori del nuovo depuratore di Punta  Gradelle a Vico Equense e del nuovo collettore di Gragnano;
•    solleciterà l’ATO e gli altri organi competenti  di predisporre interventi  affinchè  si riducano   gli effetti dello scarico nei rii che affluiscono sul lungomare di Castellammare di Stabia provenienti da Gragnano e dagli altri comuni a monte e si attivi subito la parte completata del nuovo collettore;
    chiederà al Prefetto di Napoli di coordinare un’attività interforze ed interistituzionale per combattere il fenomeno degli scarichi illegali e abusivi  nel bacino del Sarno sul modello di quanto si sta praticando per la “TERRA  DEI FUOCHI”;
    impegnerà  la Regione Campania e l’Agenzia regionale Arcadis  affinchè si accelerino i lavori e le opere per allacciare le reti di comuni importanti agli impianti di depurazione e si programmi una corretta gestione del ciclo integrato delle acque;
•    lavorerà  affinchè  vi sia un piano di pulizia degli arenili dai rifiuti solidi e di riduzione del loro sversamento nel fiume e al mare attuato degli enti locali e dagli altri livelli istituzionali.

Stampa