Habemus Papam: Fumata Bianca

Fumata Binaca
Fumata Binaca

Alle 19,16 del 13 marzo 2013, secondo giorno del Conclave, c’è stata la fumata bianca. In questo momento il nuovo Papa è parato con i vestimenti bianchi. Sta ricevendo l’omaggio dei cardinali elettori, che dinanzi a lui promettono uno ad uno obbedienza e omaggio. Si intona il Te Deum di ringraziamento.

Sono circa 10 i favoriti per l’elezione: Tre italiani, Angelo Scola, Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, e Mauro Piacenza, prefetto della Congregazione del Clero, con 68 anni. I papabili sudamericani, l’arcivescovo di Tegucigalpa Oscar Maradiagua, definito come “il Wojtila del centroamerica” è ritenuto papabile. Altri due sudamericani sono il brasiliano Odiro Pedro Scherer e Leonardo Sandri, argentino di origini italiane.

Il papa nero,il nigeriano Francis Arinze è uno dei due candidati papabili di colore: ma la sua età di 81 anni ne sconsiglierebbe l’elezione. Il ghanese Peter Appiah Turkson, invece, porta con sé la gioventù dei suoi 63 anni e la possibilità di mostrare al mondo cattolico il grande numero di credenti africani, in crescita con lo sforzo missionario degli ultimi decenni.

Stampa