A Sorrento la prima edizione di Birra Felix

GELATO ALLA BIRRA di Antonio Cafiero

SORRENTO – Un gelato prodotto con birra artigianale. E’ l’omaggio del pasticciere Antonio Cafiero a Birra Felix, la manifestazione che si chiude oggi a Sorrento, presso il Kontatto Cafè, organizzata dall’associazione Slow Sud e dal Birricio Sorrento. “E’ il mio modo di esprimere apprezzamento per l’iniziativa. – spiega Cafiero – Un modo intelligente di avvicinare il grande pubblico ad un mondo interessante e variegato come quello delle birre artigianali”. Partoriti dall’estro di Cafiero anche gli struffoli al limone, che sarà possibile degustare anche per l’intera giornata di domani, 12 dicembre, insieme alle birre dei microbirrifici campani e laziali presenti a Birra Felix.
Da provare altri dolci, come il panettone con cioccolato e noci di Sorrento, di Luciano Russo de Le Tre Arcate di Piano di Sorrento, il muffin al luppolo, di Gennaro Prisco del Garden di Sorrento. E, ancora, il provolone del monaco dop del caseificio Apreda di Sorrento, pane con olio extravergine di oliva penisola sorrentina dop de la Villanella di Sorrento e la porchetta.
Domattina, a partire dalle ore 9 e trenta, al via la cotta pubblica, curata da Marco Maietta dell’associazione “Birrando … si impara” che offrirà a tutti l’occasione di vedere da vicino il processo di produzione delle birre, e un corso gratuito di spillatura tenuto da Ugo Torre della Birreria Babette.
Di venerdì 10 dicembre, la tavola rotonda, che ha aperto la tre giorni. Intervistati da Luigi D’Alise, presidente di Slow Sud, hanno discusso del futuro delle birre artigianali, il cui consumo è in aumento in tutto lo Stivale, Gennaro Esposito, patron della Torre del Saracino, Rita Abagnale, consigliere nazionale Slow Food, Lavinia Castellano, nutrizionista, Ugo Torre, presidente del settore birrerie dell’Ascom-Fipe di Napoli, Tullio Esposito, presidente del Consorzio olio extravergine di oliva penisola sorrentina Dop e Giuseppe Schisano, del Birrificio Sorrento.
Una forte connotazione con il territorio e la possibilità di abbinamenti con tantissimi piatti tipici, alla base del successo che le birre artigianali stanno riscuotendo. Una recente indagine sugli usi e le abitudini dei consumatori di birra artigianale, condotta dal sito Cronache di birra rivela che il consumatore medio è maschio, di età compresa tra i 31 e i 45 anni, di profilo culturale medio-elevato. In crescita anche il consumo tra i giovani, con un 38% dei bevitori di età compresa tra i 19 e i 30 anni.

Stampa